Ricordati che il desiderio promette di ottenere ciò che desideri e che l’avversione promette di non incappare in ciò che è avversato. E colui che, nel suo desiderio, non ottiene ciò che desidera, non ha il favore della sorte; colui che, nella sua avversione, incappa in ciò che avversa, si trova nella cattiva sorte. Se dunque provi avversione, tra le cose che dipendono da te, soltanto per quelle che sono contrarie alla natura, non incapperai in alcuna delle cose che avversi. Ma se provi avversione per la malattia, la morte o la povertà, avrai ciò che non desideravi.

Sopprimi quindi l’avversione che puoi provare per tutte le cose che non dipendono da noi e trasferiscila alle cose che, tra quelle che dipendono da noi, sono contrarie alla natura. Quanto al desiderio, per il momento sopprimilo completamente. Infatti, se desideri qualcuna delle cose che non dipendono da noi, è necessario che tu non abbia il favore della sorte. Quanto a tutte le cose che sono in nostro potere, che sarebbe bene desiderare, esse non sono ancora alla tua portata. Serviti soltanto della volontà di agire e di non agire, ma con leggerezza, con riserva e con moderazione.

Epitteto, Enchiridion (Manuale)

Gli stoici credono che quando giudichiamo qualcosa come intrinsecamente buono, lo desideriamo naturalmente e ci impegniamo per ottenerla. D’altra parte, quando giudichiamo qualcosa come negativa e dannosa, sviluppiamo un’avversione e il desiderio di evitarla.

Quando i nostri desideri e le nostre avversioni sono senza freni, le nostre vite vanno male, quindi dovremmo stare attenti a ciò che desideriamo. Bisognerebbe concentrarsi sull’evitare di fare male le cose sotto il nostro diretto controllo. Non dovremmo giudicare le battute d’arresto in modo troppo negativo.

Curiosamente, Epitteto dice che inizialmente, gli studenti alle prime armi non dovrebbero desiderare fortemente di raggiungere la virtù perché all’inizio è irraggiungibile per loro. Dovrebbero imparare a scegliere alcuni obiettivi esterni preferendoli ad altri senza attribuire un forte valore al risultato e senza che entrino in gioco forti sentimenti di desiderio o avversione.

La frase “con riserve” denota un importante concetto stoico a volte chiamato “clausola di riserva“, che significa intraprendere un’azione come se avessi in mente l’avvertenza “Fato permettendo”, “Dio vuole” o “se nulla lo impedisce” . In questo modo, gli stoici si preparano ad accettare sia il successo che il fallimento con equanimità e sono in grado di intraprendere azioni nel mondo senza diventare emotivamente angosciati per le battute d’arresto.

Iscriviti al Success Daily

Il primo servizio di mentoring quotidiano che ti aiuta a
comprendere, interiorizzare e padroneggiare la Filosofia del Successo.
Ricevi GRATIS dal lunedì al venerdì un concetto, un principio o una strategia quotidiana da poter mettere subito in pratica durante la tua giornata.
Inoltre avrai accesso alla Success Academy con all’interno il corso introduttivo gratuito sui Principi del Successo.
Subito in REGALO per te 4 guide per il successo.

………………………………………………………

Iscriviti allo Stoic Life Daily​
La prima community stoica italiana che ti aiuta a vivere al meglio la tua vita.
Ricevi GRATIS dal lunedì al venerdì un concetto, un principio o una strategia stoica quotidiana per affrontare al meglio la tua giornata. Inoltre avrai accesso gratuito allo Stoà, la prima e unica accademia stoica italiana.
In più riceverai in REGALO la Guida Definitiva allo Stoicismo e la Routine Stoica Quotidiana.
Iscriviti qui.

………………………………………………………

Scopri le lezioni senza tempo del Coach “Hall of Fame” John Wooden che ti forniranno strategie, tecniche e strumenti per superare gli ostacoli, realizzare i tuoi sogni e raggiungere il massimo del tuo potenziale.

Scopri i blocchi della Piramide del Successo e come applicarli da subito nella tua vita.

INIZIA IL PERCORSO GRATUITO 👉 Clicca qui

ULTIMI ARTICOLI